UN NUOVO DIRETTORE PER FONDAZIONE DEMOCENTER. E’ Piergabriele Andreoli, ingegnere, già a capo di AESS, Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile. Sinergie e azioni comuni per la crescita delle due strutture

Il nuovo direttore di Fondazione Democenter è Piergabriele Andreoli, 45 anni, ingegnere bolognese, che da quasi 20 anni lavora a Modena presso l’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile (AESS), prima come Responsabile Tecnico e Progettista, dal 2010 come Vicedirettore e dal 2013 come Direttore. Andreoli continuerà a mantenere il doppio ruolo al vertice delle due strutture, un primo chiaro segnale dell’indirizzo che i rispettivi Consigli di Amministrazione hanno voluto imprimere al percorso di crescita di Democenter e AESS. Pur rimanendo distinte, infatti, tanto una quanto l’altra struttura avranno modo di trarre vantaggio da sinergie e azioni che si potranno sviluppare immediatamente negli ambiti già di interesse comune, come quello dei progetti europei, e successivamente estendere ad altre attività e nuove opportunità, sempre avendo al centro le linee guida dell’innovazione e della sostenibilità,  del servizio alle imprese, enti locali, Università e al territorio.

Nel corso del 2016, la Fondazione Democenter ha consolidato la propria posizione nella dimensione regionale e nazionale, e sviluppato le attività nelle sedi di riferimento: ovviamente Modena-Tecnopolo in rapporto con le imprese e Unimore; Modena R-Nord dove è già attivo il Fab-Lab e dove è prevista a breve l’inaugurazione dello spazio di co-working; Spilamberto con l’incubatore Knowbel; Mirandola-Tecnopolo coi suoi laboratori già riferimento delle imprese del comparto biomedicale e in procinto di affermarsi anche nei confronti di aziende di altri comparti. Attualmente la Fondazione segue la diffusione di 10 progetti di innovazione giunti alla conclusione del loro percorso, mentre per altrettanti è in pieno svolgimento l’attività di ricerca. Cresce l’attività dell’area di Creazione d’impresa e l’area Meccanica-Motori si sta preparando ad accompagnare le imprese nel percorso verso la manifattura 4.0. I numeri: 50 eventi di diffusione che hanno coinvolto circa 800 imprese, il 10% delle quali non era mai stata toccata da percorsi di innovazione; circa 100 startup esaminate e 40 accompagnate alla soglia di mercato; circa 200 le imprese con cui si è collaborato su progetti di ricerca e innovazione, anche internazionali.

 L’attività di AESS è indirizzata alla prestazione di servizi a imprese, operatori economici e sociali, enti pubblici, privati e altre associazioni, nei settori della razionalizzazione e del miglioramento dell´efficienza nell´uso delle risorse energetiche, del risparmio energetico, del ricorso a fonti energetiche rinnovabili, della riduzione delle emissioni di gas climalteranti, della promozione del trasporto collettivo, della sensibilizzazione dell´opinione pubblica nei confronti dello sviluppo sostenibile. Il 2016 ha rappresentato un anno molto importante per AESS: prima il riconoscimento da parte della Regione Emilia Romagna come Centro per l’Innovazione, poi l’incorporazione, mediante fusione, della Associazione CISA di Bologna, grazie alla quale è raddoppiata la compagine sociale pubblica composta ad oggi da 56 soci; la presenza tra questi, come fondatore, della Città Metropolitana di Bologna, ha creato di fatto la prima Agenzia per l’Energia sovraprovinciale della Regione Emilia Romagna. Dall’anno in corso, perciò, si implementerà il lavoro a sostegno delle politiche energetiche regionali, svolgendo sempre più un ruolo operativo di promotore e facilitatore tra il mondo pubblico e le imprese.

“E’ una sfida -dice Andreoli- ma soprattutto è un impegno nei confronti del sistema Modena e del suo ruolo nella dimensione regionale, nazionale ed internazionale: cercheremo di valorizzare i punti di forza delle due strutture e al tempo stesso di ridurre progressivamente le rispettive debolezze. Lo faremo con spirito di collaborazione, quindi ascoltando i nostri interlocutori, ma soprattutto -conclude il nuovo direttore di Democenter-AESS- con proposte concrete e costante presenza sul territorio, valorizzando al meglio le nostre competenze e ottimizzando le risorse.

NELLA FOTO DA DX: ERIO LUIGI MUNARI PRESIDENTE DI FONDAZIONE DEMOCENTER,PIERGABRIELE ANDREOLI DIRETTORE DI DEMOCENTER E GIULIO GUERZONI ASSESSORE ALL’AMBIENTE DEL COMUNE DI MODENA.
Modena 8 febbraio2017.

Menu