ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA AZIENDA USL E DEMOCENTER

Ricerca tecnologica in ambito biomedicale al servizio dell’innovazione da trasferire all’attività quotidiana di cura e assistenza nelle strutture sanitarie: Democenter come punto di incontro tra Imprese e Aziende sanitarie

 E’ stato sottoscritto oggi, tra la Fondazione Democenter-SIPE e l’Azienda USL di Modena, un Accordo di collaborazione scientifica per progetti di ricerca in campo clinico, nell’ambito del settore biomedicale e delle tecnologie per la salute. La firma è avvenuta in mattina, presso la sede di San Giovanni del Cantone, a Modena, tra il Presidente della Fondazione Democenter-Sipe, Erio Luigi Munari, e il Direttore Generale dell’Azienda USL, Massimo Annicchiarico.

L’accordo è stato ispirato dal reciproco interesse dell’Azienda USL a sviluppare progetti di ricerca con operatori economici del settore biomedicale e della Fondazione a svolgere un ruolo sempre più attivo nel panorama imprenditoriale del mirandolese. La realizzazione di tali sinergie consente di lavorare per l’innovazione in ambito tecnologico, organizzativo ed assistenziale che generi valore per l’utente finale.

L’intesa sottoscritta definisce la Fondazione come punto di contatto tra Imprese e Aziende Sanitarie, ed in questo quadro che Democenter si impegna a proporre all’Azienda USL di Modena progetti di ricerca in campo clinico e a indicare, in funzione esclusiva del perseguimento degli obiettivi di ricerca, gli operatori economici del settore più adeguati.

Ogni singolo contratto attuativo dovrà definire l’obiettivo specifico della ricerca, le normative applicabili e gli adempimenti reciproci, le forme di collaborazione per la sua realizzazione, l’individuazione dell’operatore economico di settore in grado di fornire la strumentazione tecnica più adeguata, le modalità e i tempi per la realizzazione e gli eventuali fondi necessari alla realizzazione della ricerca.

“Con questo accordo -dichiara il Presidente di Fondazione Democenter, Erio Luigi Munari- facciamo compiere un passo avanti importante al sistema Modena: andiamo a sperimentare un modello che potrebbe ridurre drasticamente i tempi di sperimentazione di nuove tecnologie in ambito sanitario. Cosa importante, lo facciamo con il coinvolgimento diretto delle imprese e l’appoggio del territorio.” 

Per Massimo Annicchiarico, Direttore Generale della AUSL di Modena, si tratta di “Una collaborazione strategica di straordinaria importanza, che consente di operare per il trasferimento nella pratica clinica ed assistenziale dei risultati della ricerca riducendo lunghezza e tempi della filiera che fino ad oggi ha caratterizzato le relazioni con il mondo dell’industria del biomedicale”.

Le imprese del biomedicale sono concentrate soprattutto nell’area nord della provincia. Per questo sull’intesa Democenter/Azienda USL interviene anche il Sindaco di Mirandola: “L’accordo – spiega Maino Benatti – è importante perché getta le basi di un’azione fondamentale per il nostro territorio, al fine di attrarre investimenti e di creare, attraverso la ricerca e la sperimentazione, nuove opportunità di sviluppo e occupazione. Per noi questi sono obiettivi primari, per consolidare il benessere e dare futuro ai nostri giovani“.

L’accordo ha validità annuale, scadenza gennaio 2018, a sottolineare la volontà reciproca di sperimentare immediatamente e concretamente uno strumento nuovo, in grado di mettere in relazione le competenze scientifiche, industriali e finanziarie di Democenter con le esigenze di crescita e sviluppo della sanità pubblica modenese.

 

Menu