Programmi europei

Progetti europei di cooperazione internazionale. Il sostegno di Democenter agli enti pubblici e alle associazioni è finalizzato a far emergere idee utili per lo sviluppo del territorio; a trasformare le idee in proposte progettuali attraverso una partnership internazionale con ricadute almeno a livello europeo; a sviluppare nuove relazioni con i network internazionali; a sperimentare nuove pratiche sviluppate negli enti locali in ambito internazionale.

Progetti europei di sviluppo tecnologico e ricerca per le imprese (Horizon 2020). Il supporto di Democenter alle imprese e al tessuto economico è orientato a far emergere idee utili alle imprese e a intercettare le idee con potenzialità di sviluppo anche in ambito internazionale; a sviluppare partnership internazionali impresa-università-centri ricerca; a promuovere nuove relazioni per la ricerca nei settori ICT, Meccanica e Biomedicale; a sperimentare nuove tecnologie sviluppate nelle imprese in ambito internazionale attraverso la valorizzazione delle competenze dell’Università (anche contribuendo a svilupparle ulteriormente attraverso collaborazioni con i principali player internazionali).

ICT-Meccanica-Biomed-Creazione d’impresa       

Imprese-Startup-Territorio-Ricerca

 

 

 

Social(i)Makers

Sito: http://www.interreg-central.eu/Content.Node/Social(i)Makers.html

Video di presentazione: http://www.interreg-central.eu/Content.Node/Social(i)Makers.html

Il progetto è finanziato nell’ambito del Programma INTERREG CENTRAL EUROPE

Il progetto Social(i)Makers ha l’obiettivo di sviluppare le competenze e le capacità di una comunità di innovatori sociali (imprenditori, finanziatori, istituzioni e cittadini) per renderli capaci di formulare ed implementare soluzioni innovative in grado di risolvere problemi sociali complessi.

La creazione e l’attuazione di soluzioni innovative, siano essi prodotti, servizi o modelli organizzativi, è alla portata di ogni tipologia di attore nella misura in cui ognuno è portatore di visioni e interessi diversi che combinandosi generano valore sociale e che prendono il nome di iniziative di innovazione sociale.

L’impatto generato da queste infatti si moltiplica quando attori di natura diversa si pongono un obiettivo comune e attuano interventi congiunti che hanno come risultato un’allocazione delle risorse più efficiente per un bacino di persone che sia il più vasto possibile.

Il progetto ha quindi l’obiettivo di creare un incubatore di iniziative di innovazione sociale che permetta ai Social(innovation)Makers, gli attori dell’innovazione sociale di progettare e lanciare iniziative di innovazione sociale.

Per fare ciò, il progetto Social(i)Makers prevede lo sviluppo e l’implementazione di un programma formativo transnazionale formato da due parti principali: l’Accademia di Progettazione e il Lab di Accelerazione.

La prima parte, chiamata Accademia di Progettazione, è costituita da 7 lezioni frontali da svolgere a livello locale in ogni paese coinvolto e da un corso di formazione online (MOOC), entrambi gratuiti e aperti al pubblico.

L’Accademia ha l’obiettivo di fornire ai social(innovation)makers gli strumenti operativi per progettare un’iniziativa di innovazione sociale efficace e sostenibile.

Difatti, i moduli formativi dell’Accademia corrispondono alle competenze chiave necessarie per la definizione di un’iniziativa di innovazione sociale, quali:

  • Come finanziare l’innovazione sociale (Modulo 1);
  • Come fare impresa sociale (Modulo 2);
  • Come mettere in atto politiche di innovazione sociale (Modulo 3);
  • Come si fa cittadinanza attiva (Modulo 4);
  • Come si sfrutta la tecnologia per risolvere problemi sociali (Modulo 5);
  • Come si misura l’impatto dell’innovazione sociale (Modulo 6);
  • Come si coinvolgono i portatori d’interesse (Modulo 7).

La seconda parte del programma, chiamata Lab di Accelerazione, prevede invece due azioni pilota da svolgersi a livello locale e transnazionale grazie alle quali si possono lanciare e sperimentare le idee di innovazione sociale con lo scopo di verificarne la fattibilità e l’efficacia.

L’azione pilota di innovazione sociale territoriale concede l’opportunità di scegliere una problematica sociale ritenuta particolarmente urgente e pressante a livello locale e di testare soluzioni innovative per risolverla.

Allo stesso modo, l’azione pilota a livello transnazionale può essere rappresentata dall’individuazione da parte del partenariato di un’urgente problematica sociale che sia comune a tutti i paesi coinvolti e dal lancio di una competizione europea nella quale i vari attori e portatori di interesse che partecipano possano trovare ed implementare soluzioni innovative per risolvere o attenuare gli effetti della problematica oggetto della competizione.

Partner name Ruolo Nazione
 Democenter-Sipe Foundation Capofila ITALIA
 Union of Municipalities of the Ceramic District Partner ITALIA
 Roots of Impact GmbH Partner GERMANIA
 Social Impact gGmbh Partner GERMANIA
 GmbH ZSI – Centre for Social Innovation Partner AUSTRIA
 Pontis Foundation Partner SLOVACCHIA
 Cooperation Fund Foundation Partner POLONIA
 Wielkopolska Region/Regional Centre of Social Policy in Poznan Partner POLONIA
 IFKA public Benefit Non-Profit Ltd. for the Development of the Industry Partner UNGHERIA
 Budapest Chamber of Commerce and Industry Partner UNGHERIA
 Economic Institute Maribor, Economic research and Entrepreneurship Ltd. Partner SLOVENIA
 Association of Municipalities and Towns in Slovenia Partner SLOVENIA
 Arbeit plus – Social Integration Enterprises Austria Partner AUSTRIA
 Ministry for National Economy, State, Secretariate for Economic Development and Regulation Partner Associato UNGHERIA
 Municipality of Maribor Partner Associato SLOVENIA
 Sempre a Frente Foundation Partner Associato POLONIA
 City of Vienna Partner Associato AUSTRIA
 City of Trnava Partner Associato SLOVENIA
 Neulogy a.s. Partner Associato SLOVENIA

 

InnoPeer

Sito: http://www.interreg-central.eu/Content.Node/InnoPeerAVM.html

Il progetto è finanziato nell’ambito del Programma INTERREG CENTRAL EUROPE.

L’adozione di processi di produzione innovativi e avanzati è una grande sfida per le aziende appartenenti all’Europa Centrale. Tuttavia, l’Advanced Manufacturing (AVM) non è solo un problema tecnologico. Responsabili dell’innovazione e proprietari delle piccole-medie aziende affrontano enormi sfide organizzative e strategiche collegate alle nuove tecnologie. C’è urgente bisogno di sviluppare un livello di qualifica congiunta attraverso la creazione di capacità transnazionali nelle PMI locali e nelle società leader. Il progetto InnoPeer AVM svilupperà e testerà un primo programma transnazionale di qualifica AVM, adattato alle esigenze delle imprese della Macro Regione Europea.

Il progetto utilizzerà un mix di format e metodi di formazione ben sperimentati e innovativi per formazione di base, avanzate e pratiche. Questi includono living lab webinar, test pratici in una fabbrica e prototipi pratici di AVM. I partecipanti dei corsi pilota del progetto diventeranno manager AVM certificati InnoPeer. I corsi pilota coinvolgeranno aziende e responsabile dell’innovazione di tutte le nazioni partecipanti. Il programma sarà messo a disposizione delle altre Regioni europee e di aziende interessate. Il progetto prevede inoltre la preparazione di piani d’azione regionali e una roadmap per la creazione della rete delle competenze AVM e del “InnoPeer AVM Board” che promuoverà i risultati del progetto.

Partner name Ruolo Nazione
 Business Upper Austria Capofila AUSTRIA
 University of Linz Partner AUSTRIA
 Veneto Innovazione Partner ITALIA
 Department on Management and Engineering (DTG) – Padua University Partner ITALIA
 Pannon Business Network Association Partner UNGHERIA
 Knowledge Centre for Forest and Wood Utilization Non-profit Ltd. Partner UNGHERIA
 Cluster Mechatronics & Automation Management gGmbH Partner GERMANIA
 Bundeswehr University Munich Partner GERMANIA
 Wroclaw University of Technology Partner POLONIA
 Democenter Foundation Partner ITALIA
 Fraunhofer Society for the Promotion of Applied Research Partner GERMANIA

 

Menu